“Alla scoperta della filosofia”: il Workshop in biblioteca

locandina-filosofia-per-bambini-correttalocandina-p4cridotta  

La Biblioteca di Filosofia cura e ospita “Alla scoperta della filosofia. Workshop di filosofia per bambini“: tre incontri di “filosofia per bambini” tenuti dalla dott.ssa Luana Varalta, laureata magistrale presso il Dipartimento di Filosofia con una tesi dedicata a questo tema, con la partecipazione delle classi quinte della Scuola primaria “Pasquale Sottocorno”.

Nella prima edizione (13, 20 e 27 novembre 2015) è stato proposto alle tre scolaresche “Liberi tutti! Un percorso sulla libertà“, mentre nella seconda edizione (11, 18 e 25 novembre 2016) è stato presentato “E tu chi sei? Un percorso sull’identità“. Nel 2017 sarà presentato alle scolaresche “Straordinaria…mente. Del pensare e di altri superpoteri. Percorso sul ragionamento“(10, 24 novembre e primo dicembre).

Sono disponibili online alcune istantanee dei workshop 2016 nell’Album “Alla scoperta della filosofia”e i disegni realizzati per il percorso della seconda edizione del laboratorio. È  stato inoltre realizzato il videoAlla scoperta della filosofia. Workshop di filosofia per bambini” girato dal CTU di Ateneo con i piccoli protagonisti del laboratorio dell’edizione 2016.

                   

Dopo una breve visita guidata nei locali della biblioteca, l’incontro si struttura in due parti:

  • nella prima i bambini interagiscono con il facilitatore usando dialoghi, tracce e riflessioni individuali attraverso l’utilizzo di materiali “stimolo” (racconti, video, fotografie).
  • nella seconda alcuni concetti astratti toccati nelle discussioni vengono trasposti praticamente tramite piccole attività di manipolazione e realizzazione di cartelloni ed elaborati.

Durante il workshop si sperimentano diverse modalità di dialogo con i bambini, tratte da molteplici orientamenti filosofici. In particolare, si tiene presente il  curriculum  Philosophy  for  Children: la discussione inizia, si  snoda e  si conclude cercando domande, invece che risposte.

Si vuole dare rilievo all’aspetto sperimentale e interattivo, quindi anche imprevedibile del dialogo. Flessibilità del perfezionamento in itinere sono quindi caratteri distintivi degli incontri: l’alto valore accordato alla forma del dialogo si esplica nell’adeguamento della fisionomia dell’incontro alle risposte e alle curiosità sollecitate nei partecipanti, la cui collaborazione nella costruzione di un pensiero originale e condiviso è ritenuta ben più importante dello svolgimento  di tutte le attività ideate e programmate per l’occasione. Il facilitatore si attribuisce la discrezionalità di amplificare o direzionare l’impatto della caduta degli stimoli in base all’interesse suscitato.

L’obiettivo principale dell’iniziativa è proporre percorsi di dialogo ed educazione al pensiero critico per la scuola primaria di primo grado aprendo l’utilizzo della biblioteca al territorio e a realtà scolastiche al di fuori dell’ambiente universitario. La presentazione e la visita di  biblioteca universitaria (gli incontri si sono svolti a biblioteca aperta e funzionante) in un contesto logistico storico archeologico particolarmente suggestivo costituiscono un’ulteriore finalità dell’attività offerta.

Insieme al workshop la biblioteca ha curato l’acquisto e la catalogazione di una serie di libri diretti a piccoli lettori e di testi di orientamento sull’argomento rivolti a insegnanti e formatori. Qui, trovate il link al catalogo dei testi presenti in biblioteca.